Nell’ambito dello sviluppo delle raccolte differenziate è stato attivato sul territorio il servizio di raccolta degli oli vegetali esausti.
Il servizio è stato affidato, così come negli altri comuni dell’ARO, a costo zero per l’ente. Il gestore fornisce i contenitori, ne garantisce la manutenzione, effettua il prelievo delle bottiglie ed il loro svuotamento, ripagandosi attraverso il recupero degli oli conferiti.
I rifiuti costituiti da oli e grassi commestibili esausti è vissuto come un rifiuto poco inquinante e quindi sottovalutato sotto il profilo dell’impatto ambientale.
Questo è un concetto da sfatare. Il rifiuto, pur essendo classificato non pericoloso, è altamente dannoso per l’ambiente.
Le ragioni sono molteplici. Nell’acqua forma un velo sulla superficie che non permette lo scambio dell’ossigeno fra l’acqua e l’aria provocando danni all’ecosistema, moria di pesci e della flora acquatica. Se penetra nelle falde acquifere profonde può rendere l’acqua non potabile. Nelle condutture fognarie, combinandosi ad altri materiali, ne determina l’ostruzione nel tempo causando anche esondazioni nel periodo di grandi piogge oltre alla necessità di interventi manutentivi su tutta la rete fognaria. Incide inoltre negativamente sul ciclo di depurazione delle acque, non potendo eliminare completamente i grassi mediante l’utilizzo di enzimi perché i disoleatori agiscono solo parzialmente e per le quantità grossolane. Si calcola che il danno economico complessivo in Italia sia di 16 milioni di euro/anno, escludendo il danno ambientale e gli interventi necessari per risanare i siti inquinati ed il ripopolamento ittico.
La situazione precedente vedeva la possibilità di conferire gli oli presso i Centri Comunali di Raccolta di Via Mangilli e Via Sant’Elia, dove però occorreva provvedere allo svuotamento delle bottiglie o tanichette utilizzate. Il vantaggio ambientale, rispetto ai sistemi utilizzati finora, consiste nella possibilità di conferire l’olio con il contenitore utilizzato per raccoglierlo, evitando così sversamenti e soprattutto lo scarto del contenitore sporco.
Le postazioni attive sul territorio sono le seguenti:

1)VIA S. MARIA N° 5
2)VIA CASTEL DEL MONTE
3) VIA REGGIO (ANG. VIA F.LLI CERVI)
4) VIA ANDRIA (ANG. VIA ENZO GROSSI)
5) VIA GIACINTO GIGANTI (ANG. VIA FILIPPO LIPPI)
6) V.LE VITTORIO VENETO N° 59
7) VIA SANT’ELIA (ANG. VIA ENRICO MATTEI)
8) VIA TRAIANA (ANG. VIA EGNAZIA)
9) VIA PRENESTINA (ANG. TIBURTINA)
10) VIA BOTTICELLI N° 40
11) V.LE ETTORE FIERAMOSCA N° 45
12) VIA DON MINZONI N° 112 (ANG. VIA EINAUDI)
13) VIA RUVO N°87
14) V.LE LUIGI CADORNA N° 12
15) VIA MANGILLI N° 30 (ANG. VIA ORTI)
16) P.ZZA XI FEBBRAIO N° 6
17) ISOLA ECOLOGICA VIA DEGLI ORTI
18) VIA A. MORO N°100
19) P.ZZA VITTORIO EMANUELE N°63
20) ISOLA ECOLOGICA VIA SANT’ELIA